Basilicata

Spiagge lunghe e mare cristallino, borghi scavati nelle rocce, parchi e castelli arroccati in cima a montagne avvolte dal silenzio, la Basilicata sembra un paese incantato. Questa regione offre a chi la visita un ventaglio di possibilità tra escursioni, arte e storia incredibilmente vasto. Il suo passato affonda le radici in epoche preistoriche e le moltissime chiese rupestri ne sono testimonianza.
Arte, cucina e folklore locali sono ricchi di influenze diverse, dovute alle numerose dominazioni che questa regione ha subito. Dai Greci, ai Normanni fino agli Aragonesi. Ma quello che colpisce di più della Basilicata è la bellezza della sua natura lussureggiante, rigogliosa e in certe zone davvero incontaminata.
I piccoli paesi sulle colline sembrano perfettamente in sintonia col paesaggio, tanto che a volte sembra di guardare un dipinto. Sarà per le luci, sarà perché qui la gente è ospitale e travolgente, ma della Basilicata ci si innamora.

I Sassi di Matera sono sicuramente tra le meraviglie da non perdere in Basilicata. Costituiscono il nucleo più antico della città lucana, scavato nella nuda roccia. Un dialogo costante tra Uomo e Natura che ha trasformato quei luoghi in un autentico “presepe vivente".  La città di Venosa ha alle sue spalle una storia millenaria. Da visitare il Museo Archeologico ospitato nel Castello Aragonese, i sepolcri normanni della Santissima Trinità e le catacombe ebraiche. La cittadina di Maratea è una delle meraviglie della Basilicata. Offre al visitatore la bellezza incontaminata del mar Tirreno e la pittoresca poesia del proprio borgo antico. E' obbligatoria una tappa a Craco, un piccolissimo paese ormai quasi del tutto abbandonato. Infatti, dopo una rovinosa frana, la cittadina si è progressivamente spopolata, trasformandosi in un pittoresco “villaggio fantasma". Monticchio è collocata alle pendici del Monte Volture, è celebre soprattutto per i suoi laghi di origine vulcanica.

Le coste della Basilicata hanno la fortuna di essere bagnate da due mari, il Tirreno e lo Ionio. Le spiagge non sono molte e quelle più conosciute sono spesso affollate.
Il litorale Ionico della Basilicata è caratterizzato dalla vegetazione tipica della macchia mediterranea, le spiagge hanno sabbia dorata e fondali bassi, ideali per chi viaggia con i bambini. Le spiagge di Metaponto sono quelle più frequentate della Basilicata, perché super attrezzate e con tutti i comfort. Campi da gioco, ristoranti, passando per bar e aree per bambini. Le spiagge di Policoro hanno un valore aggiunto: fanno parte dell’Oasi del WWF Policoro Heracleia. La natura unica e selvaggia e il mare cristallino potranno far immergere il visitatore in luoghi da sogno. Qui è possibile avvistare gruppi di delfini.

Le specialità locali principali sono gli “gnummarieddi“: involtini di interiora di animale. La soppressata, prodotto agroalimentare tradizionale e la famosa lucanica, un tipo di salsiccia diventata, in molti dialetti del nord Italia, luganega. Uno degli ingredienti tipici della cucina lucana, specialmente in Val d'Agri è il rafano che viene grattugiato sulla pasta fatta in casa o impiegato come ingrediente della “rafanata". Questa è una frittata preparata con il suddetto tipo di radice. Un'altra specialità caratteristica della Basilicata sono i peperoni “cruschi" (croccanti). Peperoni rossi essiccati che vengono scottati nell'olio d'oliva, spesso accompagnati dal baccalà o utilizzati come condimento nella pasta. Particolarmente noti sono i Peperoni di Senise che hanno ottenuto il marchio IGP. Uno dei vini più importanti della Basilicata è l'Alianico.

INFO GENERALI

Spiagge lunghe e mare cristallino, borghi scavati nelle rocce, parchi e castelli arroccati in cima a montagne avvolte dal silenzio, la Basilicata sembra un paese incantato. Questa regione offre a chi la visita un ventaglio di possibilità tra escursioni, arte e storia incredibilmente vasto. Il suo passato affonda le radici in epoche preistoriche e le moltissime chiese rupestri ne sono testimonianza.
Arte, cucina e folklore locali sono ricchi di influenze diverse, dovute alle numerose dominazioni che questa regione ha subito. Dai Greci, ai Normanni fino agli Aragonesi. Ma quello che colpisce di più della Basilicata è la bellezza della sua natura lussureggiante, rigogliosa e in certe zone davvero incontaminata.
I piccoli paesi sulle colline sembrano perfettamente in sintonia col paesaggio, tanto che a volte sembra di guardare un dipinto. Sarà per le luci, sarà perché qui la gente è ospitale e travolgente, ma della Basilicata ci si innamora.

BASILICATA CITTA@@ E BORGHI

I Sassi di Matera sono sicuramente tra le meraviglie da non perdere in Basilicata. Costituiscono il nucleo più antico della città lucana, scavato nella nuda roccia. Un dialogo costante tra Uomo e Natura che ha trasformato quei luoghi in un autentico “presepe vivente".  La città di Venosa ha alle sue spalle una storia millenaria. Da visitare il Museo Archeologico ospitato nel Castello Aragonese, i sepolcri normanni della Santissima Trinità e le catacombe ebraiche. La cittadina di Maratea è una delle meraviglie della Basilicata. Offre al visitatore la bellezza incontaminata del mar Tirreno e la pittoresca poesia del proprio borgo antico. E' obbligatoria una tappa a Craco, un piccolissimo paese ormai quasi del tutto abbandonato. Infatti, dopo una rovinosa frana, la cittadina si è progressivamente spopolata, trasformandosi in un pittoresco “villaggio fantasma". Monticchio è collocata alle pendici del Monte Volture, è celebre soprattutto per i suoi laghi di origine vulcanica.

BASILICATA MARE

Le coste della Basilicata hanno la fortuna di essere bagnate da due mari, il Tirreno e lo Ionio. Le spiagge non sono molte e quelle più conosciute sono spesso affollate.
Il litorale Ionico della Basilicata è caratterizzato dalla vegetazione tipica della macchia mediterranea, le spiagge hanno sabbia dorata e fondali bassi, ideali per chi viaggia con i bambini. Le spiagge di Metaponto sono quelle più frequentate della Basilicata, perché super attrezzate e con tutti i comfort. Campi da gioco, ristoranti, passando per bar e aree per bambini. Le spiagge di Policoro hanno un valore aggiunto: fanno parte dell’Oasi del WWF Policoro Heracleia. La natura unica e selvaggia e il mare cristallino potranno far immergere il visitatore in luoghi da sogno. Qui è possibile avvistare gruppi di delfini.

CUCINA

Le specialità locali principali sono gli “gnummarieddi“: involtini di interiora di animale. La soppressata, prodotto agroalimentare tradizionale e la famosa lucanica, un tipo di salsiccia diventata, in molti dialetti del nord Italia, luganega. Uno degli ingredienti tipici della cucina lucana, specialmente in Val d'Agri è il rafano che viene grattugiato sulla pasta fatta in casa o impiegato come ingrediente della “rafanata". Questa è una frittata preparata con il suddetto tipo di radice. Un'altra specialità caratteristica della Basilicata sono i peperoni “cruschi" (croccanti). Peperoni rossi essiccati che vengono scottati nell'olio d'oliva, spesso accompagnati dal baccalà o utilizzati come condimento nella pasta. Particolarmente noti sono i Peperoni di Senise che hanno ottenuto il marchio IGP. Uno dei vini più importanti della Basilicata è l'Alianico.

Email
Phone
Messenger
WhatsApp
Messenger
WhatsApp
Phone
Email

Ricevi la Nostra Newsletter





Specifica*

Agenzia di Viaggio
Privati

l'informativa della Privacy

Cliccando su ISCRIVITI esprimi il tuo consenso a ricevere le newsletter GO4SEA