Ricerca
Go4sea Maldive

Maldive cosa sapere

L’eterna lotta tra viaggiatori e turisti, tra viaggio e vacanza (come se uno fosse più importante dell’altra) trova territorio fertile di contesa in un paradiso che conta 1.190 isole disposte ad anello in 26 atolli.

Lo sguardo stanco di chi ha trascorso alcune ore a bordo di un aeromobile si illumina improvvisamente poco prima dell’atterraggio quando, sospesi come gocce di pioggia nella trasparenza iconica dell’Oceano Indiano, appaiono innumerevoli cerchi concentrici dai colori abbacinanti che vanno dal verde intenso della vegetazione al bianco abbagliante della sabbia che degrada verso il blu scuro delle profondità marine. Ci troviamo a sud ovest dello Sri Lanka immersi nell’Oceano Indiano, da sempre crocevia di viaggi e di commerci.

Ma tornando alla famosa “ eterna lotta “ la domanda che più spesso ci viene posta è perchè andare alle Maldive?

“ MERAVIGLIOSO “ si, tranquilli non sono impazzito, prendo in prestito una vecchia canzone di Domenico Modugno (i pù giovani a questo punto si staranno grattando la testa ...) recentemente ripresa dai Negroamaro (ora dovrebbe andare meglio) e parafrasando rispondo alla contestazione degli integralisti del viaggio di scoperta, ai profeti delle suole consumate che in verità ci piacciono davvero tanto:


Ma guarda intorno a te
Che doni ti hanno fatto
Ti hanno inventato il mare
Tu dici non ho niente
Ti sembra niente il sole?

... e vi sembra poco?
Potrei allettarli meglio buttando sul piatto qualche tecnicismo: quando andare alle Maldive?

- La stagione secca va da Dicembre ad Aprile
- Da Maggio ad Novembre si può beccare qualche pioggia dovuta al Monsone che in questo periodo la fa da padrone
- Non fa mai freddo quindi ,mettendo in preventivo una pioggia ogni tanto, le Maldive sono fruibili tutto l’anno e paradossalmente veder arrivare un fronte nuvoloso che stravolge la tavolozza di colori è una delle esperienze che vale la pena vivere.

Bene esaurito l’argomento didascalico concentrerei l’attenzione su cosa fare alle Maldive?

Le possibilità sono tante, avete mai pensato di vivere l’esperienza di un naufragio? Si si proprio “ dispersi “ su un’isola deserta. A bordo di un Dhoni verrete traghettati (ed abbandonati) su un’isola deserta di sabbia bianca dove, circondati dal turchese del mare, potrete vivere l’emozione imperdibile di una vero naufragio ... di gran lusso però visto che la dotazione del “naufrago” prevede abbondanti libagioni da consumare in un luogo paradisiaco.

Go4sea Maldive perchè andare

Per gli sportivi le possibilità di annoiarsi alle Maldive sono pari a zero. Una sessione di snorkeling ad Hanifaru Bay, classificata dall’UNESCO Riserva della Biosfera, propone delle sorprese eccitanti. Grazie all’abbondanza di plancton il sito è abitualmente frequentato dalle mante giganti ma se questo non dovesse essere abbastanza, con un minimo di fortuna che non guasta mai, si potranno avvistare gli squali balena, veri e propri giganti del mare ghiotti di plancton. 

Ma noi siamo anche viaggiatori e di “ soffrire “ sulla spiaggia del Resort continuamente ingaggiati dal personale che proprio non ne vuole sapere smetterla di offrirci massaggi rilassanti presso la Spa o cocktail freschissimi all’ombra di una palma quindi perchè non andare ad ammirare la danza degli Squali Martello a Hammerhead Point ( Rasdhoo Madivaru ) nell’atollo di Rasdhoo . Ma visto che siamo arrivati fin qui perche non esagerare ed invece di ammirare dalla barca non ci immergiamo all’alba per danzare con loro ... può andar bene come esperienza vero?

Ma senza dover per forza diventare dei novelli Maiorca, mai come in questo caso il viaggio, inteso come trasferimento da luogo a luogo, diventa un’ottima chiave d’accesso, l’esperienza dell’idrovolante è un viaggio nel viaggio, decollare ed atterrare su una superfice liquida ed instabile è un esperienza unica ed appagante che apre le porte di questo mondo meraviglioso.

Ma se proprio siete stati “ morsi dalla Taranta “ e di star fermi non ne volete sapere, potrebbe essere interessante prevedere qualche giorno a Maafushi, una delle prime isole abitate dell’arcipelago oggi divenuta la terra promessa del turismo low cost. Con le sue numerose guest house offre l’opportunità di vivere le Maldive da una prospettiva diversa, inusuale, senza rinunciare alla possibilità di fare snorkeling ed altre attività ad un costo abbordabilissimo.

Ma gli affetti da “moto perpetuo cronico” avranno ancora dei dubbi quindi farei una veloce carrellata di possibilità di viaggio sperando di essere convincente:

Come detto all’inzio di questo viaggio, ci troviamo a Sud Ovest dello Sri Lanka (di cui parleremo diffusamente in un prossimo articolo ... stay tuned) quindi perchè non approfittare di uno dei numerosi tour che soddisfi la nostra voglia di scoperta, fidatevi lo Sri Lanka è un posto meraviglioso.

Come arrivare alle Maldive?
Si ci sono i voli diretti ma a noi piace viaggiare e quindi utilizziamo l’opportunità dei voli di linea. Le principali compagnie aeree fanno scalo a “casa loro“ quindi perchè non approfittarne per uno stop over a Dubai o ad Abu Dhabi per poi proseguire dopo qualche giorno?

.. la sezione stop over apre un mondo quasi infinito, ci vorrà un articolo dedicato!

Detto questo, le Maldive sono anche e soprattutto relax, una fuga dalla frenesia, il contatto con la natura, la libertà di dimenticare scarpe e jeans in camera. Non manca certo la scelta, si va dai Resort esclusivi a quelli più basici, la qualità e le possibiltà sono quasi illimitate e quindi possiamo senza dubbio annoverare le Maldive tra le destinazioni lungo raggio alla portata di tutti.

Mi scuso fin d’ora per il poco tempo dedicato nell’articolo agli “ statici “ ai “ nati stanchi “ ai “ non mi disturbate sono in vacanza “ ma sono certo che loro hanno il SAPERE e sceglieranno le Maldive avendo già un’idea chiara di quello che NON vorranno fare ...

14/04/2020