Ricerca

Repubblica Ceca

Il sogno di pietra

Così fu chiamata da Franz Kafka, poiché luogo custode di pregiate architetture di molte epoche diverse che vanno dal medioevo, al rinascimento, passando per il barocco fino agli esempi della Art Nouveau.

Poche città possono vantare il fascino di Praga. Per i suoi monumenti e la sua storia, per le atmosfere della sua città vecchia e del centro storico, protetto dall’Unesco; per le note che salgono dai violini dei musicisti sul ponte Carlo, che si lasciano ascoltare mentre lo sguardo corre in basso, verso Mala Strana, l’incantevole “città piccola” sulla sponda sinistra della Moldava e ai piedi della collina del Castello. Per le antiche dimore trasformate in locali suggestivi dove bere un bicchiere di birra ceca. Per l’orologio astronomico che a ogni ora diventa lo spettacolo più ambito per centinaia di visitatori in piedi davanti alla torre ad aspettare che si apra ed esca il carosello di personaggi che poi tornano a nascondersi dietro le lancette per un’altra ora. Per il quartiere ebraico che porta indietro nel tempo e le cui pietre sembrano parlare dai muri delle sinagoghe, lungo i vialetti angusti del cimitero, dove le tombe si accumulano le une sulle altre. E per il belvedere da cui Keplero esplorava l’universo e la Cattedrale di San Vito.

Praga è l’immagine poetica.

I numerosi eventi che si svolgono a Praga hanno soprattutto un’impronta culturale, molti sono dedicati al cinema e al teatro. A maggio si svolge il Festival Internazionale di musica conosciuto come Primavera Praghese (tra settembre e ottobre si tiene il Festival dell’Autunno Praghese), seguito dal Festival internazionale del coro di canzoni folk. Numerose iniziative sono dedicate alla musica ecumenica, alla musica sacra e alla musica antica, oltre che al jazz e alla musica classica.

Ed il cibo? Strettamente imparentata con quella tedesca e quella austriaca, la cucina ceca è caratterizzata dall’uso abbondante di carne, cereali, patate e aromi come aglio, maggiorana o cumino. Tipico accompagnamento alla carne, spesso ricca di sugo, è uno gnocco di pane, chiamato knedliky che, come una spugna, assorbe tutto ciò che resta nel piatto.
Assolutamente da provare è il Vepřo-knedlo-zelo, ovvero un arrosto di maiale, canederli e crauti considerato un vero e proprio piatto nazionale in tutto il paese. Altrettanto tipica è amata è la Smazeny rizek, la versione praghese della classica cotoletta di maiale (ma anche di vitello o pollo), impanata e fritta, accompagnata da patate in vari tipi di cottura. Una volta a Praga, poi, è un vero peccato non provare anche il gulash, magari nella versione locale del Pivni gulash: la differenza è che la carne viene cotta nella birra.
Piatti sempre a base di carne, leggermente più adatti alla stagione calda sono la Debrecinska pecinka, ovvero l’arrosto di maiale servito a temperatura ambiente con un’insalata di patate, e il prazska sunka, nient’altro che il prosciutto cotto di Praga servito con riso e, naturalmente, patate. Tutto rigorosamente da accompagnare dalla birra ceca, vero e proprio patrimonio nazionale.

Parti con Go4sea e scopri i nostri Tour guidati

Romantica Praga

leggi di più

Offerte relative a Repubblica Ceca

filtra per:

Ricevi le nostre newsletter

Iscriviti e ricevi in anteprima le nostre offerte imperdibili.
Vi aggiorneremo inviandovi promozioni esclusive
riservate alla community Go4Sea

iscriviti