Lefkada

Lefkada si trova nella parte occidentale della Grecia continentale, tra le isole del Mar Ionio denominate Eptaneso, ovvero le sette isole, a sud di Corfù e a nord di Cefalonia. Si estende per circa 300 chilometri. E' ricoperta per il 70% di vette montuose, con valli e pianure verdeggianti che riempiono di una fiorente flora e una ricca fauna la costa. Sul lato occidentale è ricca di baie e spiagge caratteristiche che insieme ai pini, querce e platani dell'entroterra, creano un'atmosfera selvaggia e tranquilla.

Volo per Lefkada: alcune compagnie aeree di linea o lowcost effettuano collegamenti quotidiani con scalo all’Aktion National Airport di Preveza. E’ anche possibile pianificare un viaggio in aereo verso l’isola di Corfù, Atene o Cefalonia, da qui raggiungere l’isola in traghetto o autobus. I voli diretti per Preveza partono dagli aeroporti di Roma, Milano, Bari, Napoli e Venezia grazie alle compagnie aeree Vueling Airlines, EasyJet e Volotea. Nave per Lefkada: grazie ai numerosi traghetti, l’isola è raggiungibile dall’Italia facilmente via mare. I collegamenti sono effettuati da diverse compagnie marittime come Superfast, Ventouris e Grimaldi. Esse collegano le città italiane di Bari, Brindisi, Ancona e Venezia, con viaggi della durata media tra le 8 e le 24 ore. Il porto di arrivo è il porto di Igoumenitsa, che è collegata alla terraferma da un ponte galleggiante di 50 km, velocemente percorribile in auto o servendosi del servizio autobus (KTEL) presente al porto.

Decidere quando andare a Lefkada non è scontato per via del clima temperato e dell’entroterra verdeggiante che la rendono meta turistica anche nel periodo primaverile. Il periodo ideale per visitare Lefkada è quello a cavallo tra Pasqua e le prime settimane di giugno. In questo periodo, infatti, la natura si risveglia, il clima è tiepido. L’isola inizia a prepararsi ad accogliere i turisti estivi ma non è ancora eccessivamente affollata. Da giugno ad agosto si entra nel pieno della stagione estiva, con strutture ricettive, trasporti pubblici e spiagge in pieno fermento per l’afflusso maggiore dei turisti. Se invece si vuole sfuggire al caos e godere di spiagge semivuote è ideale attendere la fine di agosto fino a ottobre. Mesi in cui il turismo va scemando, il clima resta tiepido e il turismo sull’isola assume altre piacevoli sfaccettature.

In ognuna delle località principali in cui deciderete di soggiornare avrete la possibilità di scegliere tra diverse soluzioni.
Appartamenti o piccole case nei centri urbani dell’isola, per un soggiorno economico e in piena libertà.
Studios: monolocali o bilocali.
Ville: ideale per famiglie o gruppi numerosi, si trovano spesso lungo la costa o più riparati nell’entroterra.
Tra le diverse soluzioni per dormire a Lefkada, quella di optare per un hotel è forse più adatta a coppie o famiglie che vogliono rilassarsi. Senza preoccuparsi di gestire una villa, un appartamento o un piccolo monolocale. La maggior parte degli alberghi si concentrano a Lefkada città; qui sono presenti non solo alberghi turistici ma anche lussuosi e di classe. Altri centri ricchi di sistemazioni alberghiere sono Nydri e Vassiliki. Qui si unisce il comfort di una sistemazione in hotel alla vicinanza al mare e alle spiagge stupende.

Lefkada città è il capoluogo dell'isola. Al suo interno troviamo la Laguna Lefkada, spiagge e centri turistici sul mare che in estate sono affollati di turisti. Da vedere le chiese di AghiosNicolaos e di AghiosDimitrios e il monastero di Panaghia Faneromeni.
Nydri è senza dubbio il centro più attivo e cosmopolita dell’isola dove si concentrano spiagge, relax, divertimento e attrazioni per turisti.
Vassiliki è il centro principale per gli sport acquatici come windsurf e kite surf sull’isola.
Le cascate di Dimosari sono ad appena un'ora fuori da Nidri. L'escursione porta alla prima piccola cascata fino a raggiungere la cascata principale alta circa dodici metri. La natura qui regala ai visitatori un'altra piccola piscina naturale. Consigliate scarpette da scoglio.
E' consigliato visitare anche il Monastero di Faneromeni, la Fortezza di Santa Maura, l' Altopiano di Eglouvi e l'Isola di Meganisi.

Le spiagge sono facilmente raggiungibili percorrendo la strada principale dell’isola che compie un percorso circolare. La parte occidentale si affaccia verso l’Italia ed è piuttosto selvaggia. Le lunghe spiagge dorate sono sovrastate da rocce bianche con acqua color smeraldo che crea uno scenario naturale dall’incredibile bellezza. La parte orientale è mite e serena ed offre baie riparate, piccole spiagge ammantate di verde e piccoli porti ricchi di ristoranti. Le spiagge più belle sono quelle di Nydri, Dessimi, MikrosGialos, Amousso, Vassiliki, Aghiofili, Gialos, Egremni, Porto Katsiki, AghiosIannis, Ammoglossa, Pefkoulia, AghiosNikitas, Milos, Kathisma, Kalamitsi.

Più selvaggia della movimentata Corfù, la vita notturna si concentra soprattutto a Lefkada città, affollata durante i mesi estivi, tra ristoranti, passeggiate e piccoli locali. Qui si trovano tra gli altri il Porto Cafe and Bar, la discoteca Capital, l’Havana CubanCafè, il Joy Bar e il Sea to See. Nydri, centro più gettonato dai giovani, che regala giornate al mare e serate tra bar e ristoranti affollati. Tra i locali più conosciuti ci sono la discoteca Sail, il Bubbles Bar, il Tree Bar e il Sunset&Star. A Kathisma si trova il Copla, bar-ristorante molto conosciuto. Anche diversi altri bar che offrono servizio in spiaggia e feste con musica in piscina fino a tarda sera. L’isola, quindi, offre possibilità per tutti i gusti.

Oltre a piatti della cucina internazionale e a prelibatezze della cucina locale, a Lefkada potrete assaggiare un piatto tipico delle isole dello Ionio, chiamato “mpourdeto”. Non lasciate l'isola senza avere acquistato delle rare lenticchie di Eglouvi. Fra gli altri prodotti locali, troverete miele di timo di Athani, “mantolato” e “pasteli” – dolci tradizionalmente prodotti dai barbieri delle isole Ionie –. Poi salame, liquori di menta e di rose e naturalmente vino. Uscendo dalle cittadine turistiche ogni villaggio ha la sua taverna, solitamente a conduzione familiare, con gustosi prodotti locali. Da assaggiare le interiora, i kokoretsi, lo spinadero e il fegato, cotte allo spiedo.

INFO GENERALI

Lefkada si trova nella parte occidentale della Grecia continentale, tra le isole del Mar Ionio denominate Eptaneso, ovvero le sette isole, a sud di Corfù e a nord di Cefalonia. Si estende per circa 300 chilometri. E' ricoperta per il 70% di vette montuose, con valli e pianure verdeggianti che riempiono di una fiorente flora e una ricca fauna la costa. Sul lato occidentale è ricca di baie e spiagge caratteristiche che insieme ai pini, querce e platani dell'entroterra, creano un'atmosfera selvaggia e tranquilla.

COME ARRIVARE DALL'ITALIA

Volo per Lefkada: alcune compagnie aeree di linea o lowcost effettuano collegamenti quotidiani con scalo all’Aktion National Airport di Preveza. E’ anche possibile pianificare un viaggio in aereo verso l’isola di Corfù, Atene o Cefalonia, da qui raggiungere l’isola in traghetto o autobus. I voli diretti per Preveza partono dagli aeroporti di Roma, Milano, Bari, Napoli e Venezia grazie alle compagnie aeree Vueling Airlines, EasyJet e Volotea. Nave per Lefkada: grazie ai numerosi traghetti, l’isola è raggiungibile dall’Italia facilmente via mare. I collegamenti sono effettuati da diverse compagnie marittime come Superfast, Ventouris e Grimaldi. Esse collegano le città italiane di Bari, Brindisi, Ancona e Venezia, con viaggi della durata media tra le 8 e le 24 ore. Il porto di arrivo è il porto di Igoumenitsa, che è collegata alla terraferma da un ponte galleggiante di 50 km, velocemente percorribile in auto o servendosi del servizio autobus (KTEL) presente al porto.

QUANDO ANDARE

Decidere quando andare a Lefkada non è scontato per via del clima temperato e dell’entroterra verdeggiante che la rendono meta turistica anche nel periodo primaverile. Il periodo ideale per visitare Lefkada è quello a cavallo tra Pasqua e le prime settimane di giugno. In questo periodo, infatti, la natura si risveglia, il clima è tiepido. L’isola inizia a prepararsi ad accogliere i turisti estivi ma non è ancora eccessivamente affollata. Da giugno ad agosto si entra nel pieno della stagione estiva, con strutture ricettive, trasporti pubblici e spiagge in pieno fermento per l’afflusso maggiore dei turisti. Se invece si vuole sfuggire al caos e godere di spiagge semivuote è ideale attendere la fine di agosto fino a ottobre. Mesi in cui il turismo va scemando, il clima resta tiepido e il turismo sull’isola assume altre piacevoli sfaccettature.

DOVE DORMIRE

In ognuna delle località principali in cui deciderete di soggiornare avrete la possibilità di scegliere tra diverse soluzioni.
Appartamenti o piccole case nei centri urbani dell’isola, per un soggiorno economico e in piena libertà.
Studios: monolocali o bilocali.
Ville: ideale per famiglie o gruppi numerosi, si trovano spesso lungo la costa o più riparati nell’entroterra.
Tra le diverse soluzioni per dormire a Lefkada, quella di optare per un hotel è forse più adatta a coppie o famiglie che vogliono rilassarsi. Senza preoccuparsi di gestire una villa, un appartamento o un piccolo monolocale. La maggior parte degli alberghi si concentrano a Lefkada città; qui sono presenti non solo alberghi turistici ma anche lussuosi e di classe. Altri centri ricchi di sistemazioni alberghiere sono Nydri e Vassiliki. Qui si unisce il comfort di una sistemazione in hotel alla vicinanza al mare e alle spiagge stupende.

COSA VEDERE

Lefkada città è il capoluogo dell'isola. Al suo interno troviamo la Laguna Lefkada, spiagge e centri turistici sul mare che in estate sono affollati di turisti. Da vedere le chiese di AghiosNicolaos e di AghiosDimitrios e il monastero di Panaghia Faneromeni.
Nydri è senza dubbio il centro più attivo e cosmopolita dell’isola dove si concentrano spiagge, relax, divertimento e attrazioni per turisti.
Vassiliki è il centro principale per gli sport acquatici come windsurf e kite surf sull’isola.
Le cascate di Dimosari sono ad appena un'ora fuori da Nidri. L'escursione porta alla prima piccola cascata fino a raggiungere la cascata principale alta circa dodici metri. La natura qui regala ai visitatori un'altra piccola piscina naturale. Consigliate scarpette da scoglio.
E' consigliato visitare anche il Monastero di Faneromeni, la Fortezza di Santa Maura, l' Altopiano di Eglouvi e l'Isola di Meganisi.

SPIAGGE IMPERDIBILI

Le spiagge sono facilmente raggiungibili percorrendo la strada principale dell’isola che compie un percorso circolare. La parte occidentale si affaccia verso l’Italia ed è piuttosto selvaggia. Le lunghe spiagge dorate sono sovrastate da rocce bianche con acqua color smeraldo che crea uno scenario naturale dall’incredibile bellezza. La parte orientale è mite e serena ed offre baie riparate, piccole spiagge ammantate di verde e piccoli porti ricchi di ristoranti. Le spiagge più belle sono quelle di Nydri, Dessimi, MikrosGialos, Amousso, Vassiliki, Aghiofili, Gialos, Egremni, Porto Katsiki, AghiosIannis, Ammoglossa, Pefkoulia, AghiosNikitas, Milos, Kathisma, Kalamitsi.

VITA NOTTURNA

Più selvaggia della movimentata Corfù, la vita notturna si concentra soprattutto a Lefkada città, affollata durante i mesi estivi, tra ristoranti, passeggiate e piccoli locali. Qui si trovano tra gli altri il Porto Cafe and Bar, la discoteca Capital, l’Havana CubanCafè, il Joy Bar e il Sea to See. Nydri, centro più gettonato dai giovani, che regala giornate al mare e serate tra bar e ristoranti affollati. Tra i locali più conosciuti ci sono la discoteca Sail, il Bubbles Bar, il Tree Bar e il Sunset&Star. A Kathisma si trova il Copla, bar-ristorante molto conosciuto. Anche diversi altri bar che offrono servizio in spiaggia e feste con musica in piscina fino a tarda sera. L’isola, quindi, offre possibilità per tutti i gusti.

CUCINA

Oltre a piatti della cucina internazionale e a prelibatezze della cucina locale, a Lefkada potrete assaggiare un piatto tipico delle isole dello Ionio, chiamato “mpourdeto”. Non lasciate l'isola senza avere acquistato delle rare lenticchie di Eglouvi. Fra gli altri prodotti locali, troverete miele di timo di Athani, “mantolato” e “pasteli” – dolci tradizionalmente prodotti dai barbieri delle isole Ionie –. Poi salame, liquori di menta e di rose e naturalmente vino. Uscendo dalle cittadine turistiche ogni villaggio ha la sua taverna, solitamente a conduzione familiare, con gustosi prodotti locali. Da assaggiare le interiora, i kokoretsi, lo spinadero e il fegato, cotte allo spiedo.

Email
Phone
Messenger
WhatsApp
Messenger
WhatsApp
Phone
Email

Ricevi la Nostra Newsletter





Specifica*

Agenzia di Viaggio
Privati

l'informativa della Privacy

Cliccando su ISCRIVITI esprimi il tuo consenso a ricevere le newsletter GO4SEA