Valle d’Aosta

La più piccola Regione d'Italia è posta all'estremità nord – occidentale della penisola, al confine tra Francia e Svizzera. La Valle d'Aosta è costellata da vette maestose fra cui troviamo le cime più alte delle Alpi come il Cervino, il Monte Rosa, il Gran Paradiso e sua maestà il Monte Bianco. A Courmayeur, considerata una delle più importanti stazioni sciistiche del mondo e culla dell'alpinismo, è nata la prima scuola per guide alpine. Nel contesto delle sue imponenti montagne e delle magnifiche valli è collocato il primo Parco Nazionale italiano istituito nel 1922, il Gran Paradiso dove è possibile osservare gli animali nel loro ambiente naturale: camosci, aquile reali, marmotte ed ovviamente lo stambecco, simbolo del parco.

Il castello di Fénis è uno dei più famosi manieri medievali della Valle d’Aosta. E' noto per la sua architettura scenografica, con la doppia cinta muraria merlata che racchiude l’edificio centrale e le numerose torri. Il forte di Bard è un complesso fortificato che sovrasta il borgo di Bard. Attualmente ospita esposizioni di arte antica, moderna, contemporanea e di fotografia. Nel cortile interno principale si svolgono nel periodo estivo rappresentazioni musicali e teatrali. Le fonti di acqua termale di Pré-Saint-Didier erano note già in epoca romana. La realizzazione dello storico stabilimento termale risale al 1834. Oggi il complesso include anche un casinò. Dalle terme parte un sentiero che porta alla passerella panoramica sospesa sull’orrido di Verney. Aosta è il capoluogo della regione e, dopo Roma, offre il maggior numero di resti romani ancora visibili, non a caso è definita “la Roma delle Alpi”.

Il Parco nazionale del Gran Paradiso è il più antico Parco nazionale italiano. Per visitare il Parco, Cogne è il punto di partenza ideale. Un parco di boschi, alpeggi, praterie, e cime altissime, aride creste e ghiacciai bianchissimi, laghi e torbiere. Il parco naturale del Mont Avic è un’area naturale protetta ha una superficie di oltre 5.747 ettari. Le alte vette aguzze dei monti Avic (3003 metri), Iberta e Glacier (oltre i 3185 metri) separano il vallone di Champdepraz dalla valle di Champorcher. Nel parco è presente la più estesa foresta di pini uncinati.
La funivia dei Ghiacciai è il collegamento tra Courmayeur e Chamonix realizzato tramite vari impianti a fune passanti sopra il massiccio del Monte Bianco. Chamois e Courmayeur sono famose località sciistiche estive ed invernali e sono attrezzate da moderni impianti di risalita.

La cucina tipica valdostana è caratterizzata dai sapori e dai prodotti del territorio: verdure, cereali, selvaggina, pesce di fiume e formaggio sono gli ingredienti principali. La seupa à la Vapelenentse, è una zuppa gustosa realizzata con carne, verze, pane e fontina, seguendo una ricetta antica. La polenta concia si prepara in forno con fette di fontina. La carbonada è un secondo a base di manzo conservato sotto sale, tagliato a fettine sottili e cotto nel vino. Il civet di camoscio, accompagnato con polenta o patate alla valdostana. La crema di Cogne, dolce cremoso e goloso, a base di panna, uova e cioccolato fondente. Le tegole valdostane, biscotti corposi a base di nocciole, mandorle, vaniglia e burro. Il caffè alla valdostana servito anche con grappa valdostana, zucchero, scorze d'arancia e limone.

INFO GENERALI

La più piccola Regione d'Italia è posta all'estremità nord – occidentale della penisola, al confine tra Francia e Svizzera. La Valle d'Aosta è costellata da vette maestose fra cui troviamo le cime più alte delle Alpi come il Cervino, il Monte Rosa, il Gran Paradiso e sua maestà il Monte Bianco. Courmayeur, considerata una delle più importanti stazioni sciistiche del mondo e culla dell'alpinismo, è nata la prima scuola per guide alpine. Nel contesto delle sue imponenti montagne e delle magnifiche valli è collocato il primo Parco Nazionale italiano istituito nel 1922, il Gran Paradiso dove è possibile osservare gli animali nel loro ambiente naturale: camosci, aquile reali, marmotte ed ovviamente lo stambecco, simbolo del parco.

COSA VEDERE

Il castello di Fénis è uno dei più famosi manieri medievali della Valle d’Aosta. E' noto per la sua architettura scenografica, con la doppia cinta muraria merlata che racchiude l’edificio centrale e le numerose torri. Il forte di Bard è un complesso fortificato che sovrasta il borgo di Bard. Attualmente ospita esposizioni di arte antica, moderna, contemporanea e di fotografia. Nel cortile interno principale si svolgono nel periodo estivo rappresentazioni musicali e teatrali. Le fonti di acqua termale di Pré-Saint-Didier erano note già in epoca romana. La realizzazione dello storico stabilimento termale risale al 1834. Oggi il complesso include anche un casinò. Dalle terme parte un sentiero che porta alla passerella panoramica sospesa sull’orrido di Verney. Aosta è il capoluogo della regione e, dopo Roma, offre il maggior numero di resti romani ancora visibili, non a caso è definita “la Roma delle Alpi”.

MONTAGNA E SCI

Il Parco nazionale del Gran Paradiso è il più antico Parco nazionale italiano. Per visitare il Parco, Cogne è il punto di partenza ideale. Un parco di boschi, alpeggi, praterie, e cime altissime, aride creste e ghiacciai bianchissimi, laghi e torbiere. Il parco naturale del Mont Avic è un’area naturale protetta ha una superficie di oltre 5.747 ettari. Le alte vette aguzze dei monti Avic (3003 metri), Iberta e Glacier (oltre i 3185 metri) separano il vallone di Champdepraz dalla valle di Champorcher. Nel parco è presente la più estesa foresta di pini uncinati.
La funivia dei Ghiacciai è il collegamento tra Courmayeur e Chamonix realizzato tramite vari impianti a fune passanti sopra il massiccio del Monte Bianco. Chamois e Courmayeur sono famose località sciistiche estive ed invernali e sono attrezzate da moderni impianti di risalita.

CUCINA

La cucina tipica valdostana è caratterizzata dai sapori e dai prodotti del territorio: verdure, cereali, selvaggina, pesce di fiume e formaggio sono gli ingredienti principali. La seupa à la Vapelenentse, è una zuppa gustosa realizzata con carne, verze, pane e fontina, seguendo una ricetta antica. La polenta concia si prepara in forno con fette di fontina. La carbonada è un secondo a base di manzo conservato sotto sale, tagliato a fettine sottili e cotto nel vino. Il civet di camoscio, accompagnato con polenta o patate alla valdostana. La crema di Cogne, dolce cremoso e goloso, a base di panna, uova e cioccolato fondente. Le tegole valdostane, biscotti corposi a base di nocciole, mandorle, vaniglia e burro. Il caffè alla valdostana servito anche con grappa valdostana, zucchero, scorze d'arancia e limone.

Email
Phone
Messenger
WhatsApp
Messenger
WhatsApp
Phone
Email

Ricevi la Nostra Newsletter





Specifica*

Agenzia di Viaggio
Privati

l'informativa della Privacy

Cliccando su ISCRIVITI esprimi il tuo consenso a ricevere le newsletter GO4SEA