Abu Dhabi

Capitale degli Emirati Arabi Uniti, Abu Dhabi rappresenta un esempio di una visione lungimirante che affianca all’economia del petrolio una prospettiva innovativa di turismo legato al territorio ed alla cultura. I più famosi architetti mondiali hanno potuto immaginare soluzioni e strutture che possono considerarsi a pieno titolo opere d’arte, alcuni dei musei più prestigiosi hanno deciso di insediare proprio ad Abu Dhabi le loro sedi, occasione questa, per apprezzare un’atmosfera insolita di un connubio tra l’indubitabile vocazione innovativa, le tradizioni locali peculiari e un vento di cultura ai massimi livelli che soffia dal deserto.

Fuso orario: Il fuso orario di Abu Dhabi è GMT + 4; rispetto all’Italia: +3 ore; quando in Italia vige l’ora legale: +2h.

Valuta: la moneta ad Abu Dhabi e negli Emirati Arabi è il Dirham degli Emirati Arabi (AED). Il dirham è suddiviso in 100 fils.

Lingua: la lingua ufficiale negli Emirati Arabi è l’arabo. Diffusa la lingua inglese. I cartelli, la segnaletica e i documenti ufficiali sono in arabo, ma sempre accompagnati da una traduzione in inglese.

Orario commerciale: il Venerdì è il giorno festivo, secondo la tradizione religiosa, in cui uffici e negozi di solito sono chiusi o riaprono dopo le 15. Il Sabato è un giorno semi-festivo, in cui sono chiusi gli uffici ma i negozi sono aperti. La maggior parte dei negozi ad Abu Dhabi sono aperti dalle 9 alle 23, spesso con orario continuato.

Elettricità e prese di corrente: le prese di corrente hanno un voltaggio di 220 / 240, 50Hz.

Bevande analcoliche: ad Abu Dhabi è consentito il consumo di alcolici nella maggior parte dei locali pubblici.

Per l’ingresso nel Paese è necessario presentare:
– passaporto con una validità residua di minimo 6 mesi
I cittadini italiani non hanno bisogno di visto turistico, la permanenza massima consentita è di 90 giorni. 

***IMPORTANTE***
Vi invitiamo a prendere attenta visione delle procedure di ingresso “Anti Covid-19”  attualmente in vigore che trovate al seguente link https://www.go4sea.com/covid-19-regole-di-ingresso.

Il clima degli Emirati Arabi Uniti è subtropicale arido, con inverni miti ed estati calde. I mesi più caldi dell’anno sono luglio e agosto, periodo in cui le temperature medie raggiungono massime di oltre 48 °C sulla pianura costiera. Le temperature medie di gennaio e febbraio raggiungono minime tra i 10 e i 14 °C. Durante i mesi di fine estate, sulla regione costiera soffia un vento umido sud-orientale conosciuto come Sharqi (che significa “orientale"). La media annua delle precipitazioni nella zona costiera è molto bassa. La regione costiera è soggetta a occasionali ma violente tempeste di polvere, che possono ridurre notevolmente la visibilità.

Abu Dhabi non cessa di affascinare per la coesistenza di tradizione e modernità, dei ritmi lenti del deserto e della frenesia della metropoli, dei panorami millenari e degli edifici ultra moderni e lussuosi che svettano verso il cielo, sfidando ogni legge della fisica conosciuta.

Le attrazioni più belle ed interessanti di Abu Dhabi oltre al famoso Louvre Abu Dhabi sono la Grande Moschea dello Sceicco Zayed, la spiaggia della Corniche, l'Emirates Palace, il nuovo Qasr Al Watan ed il centro di Abu Dhabi con Hamdan Street con il Souq al mercato centrale. 

I cibi tipici degli Emirati Arabi non si discostano molto da quelli degli altri paesi mediorientali e quelli della cucina araba. Dubai ed Abu Dhabi hanno una vasta gamma di ristoranti, fast food, buffet con cucina che origina da ogni parte del mondo, visto la moltitudine di stranieri che visitano e risiedono questi due Emirati. La maggior parte, per non dire la quasi totalità dei ristoranti, si trova nei grandi centri commerciali e negli hotels. La cucina  è ricca di spezie (cardamomo, coriandolo, cumino, curcuma) e non si può fare a meno del couscous preparato con carne, pesce, verdure e del favoloso, leggero e morbido pane arabo (khobs), del pollo alla griglia (dajaj), degli spiedini di carne d’agnello speziato (kefta), le polpette di ceci fritte (falafel), la crema fatta con ceci macinati e ridotti in poltiglia, macerata con aglio, olio d’oliva e succo di limone (hummuss). Ricordando che nei ristoranti, se non diversamente indicato e comunque solo per stranieri, non è servito alcool, le bevande tipiche sono sempre il caffè arabo e il tè alla menta (shaina’ana’a) e l’aspro latte di cammella.

INFO GENERALI

Capitale degli Emirati Arabi Uniti, Abu Dhabi rappresenta un esempio di una visione lungimirante che affianca all’economia del petrolio una prospettiva innovativa di turismo legato al territorio ed alla cultura. I più famosi architetti mondiali hanno potuto immaginare soluzioni e strutture che possono considerarsi a pieno titolo opere d’arte, alcuni dei musei più prestigiosi hanno deciso di insediare proprio ad Abu Dhabi le loro sedi, occasione questa, per apprezzare un’atmosfera insolita di un connubio tra l’indubitabile vocazione innovativa, le tradizioni locali peculiari e un vento di cultura ai massimi livelli che soffia dal deserto.

INFO UTILI

Fuso orario: Il fuso orario di Abu Dhabi è GMT + 4; rispetto all’Italia: +3 ore; quando in Italia vige l’ora legale: +2h.

Valuta: la moneta ad Abu Dhabi e negli Emirati Arabi è il Dirham degli Emirati Arabi (AED). Il dirham è suddiviso in 100 fils.

Orario commerciale: il Venerdì è il giorno festivo, secondo la tradizione religiosa, in cui uffici e negozi di solito sono chiusi o riaprono dopo le 15. Il Sabato è un giorno semi-festivo, in cui sono chiusi gli uffici ma i negozi sono aperti. La maggior parte dei negozi ad Abu Dhabi sono aperti dalle 9 alle 23, spesso con orario continuato.

Elettricità e prese di corrente: le prese di corrente hanno un voltaggio di 220 / 240, 50Hz.

Bevande analcoliche: ad Abu Dhabi è consentito il consumo di alcolici nella maggior parte dei locali pubblici.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Per l'ingresso nel Paese è necessario presentare:
– passaporto con una validità residua di minimo 6 mesi
I cittadini italiani non hanno bisogno di visto turistico, la permanenza massima consentita è di 90 giorni. 

***IMPORTANTE***
Vi invitiamo a prendere attenta visione delle procedure di ingresso “Anti Covid-19”  attualmente in vigore che trovate al seguente link https://www.go4sea.com/covid-19-regole-di-ingresso.

CLIMA

Il clima degli Emirati Arabi Uniti è subtropicale arido, con inverni miti ed estati calde. I mesi più caldi dell'anno sono luglio e agosto, periodo in cui le temperature medie raggiungono massime di oltre 48 °C sulla pianura costiera. Le temperature medie di gennaio e febbraio raggiungono minime tra i 10 e i 14 °C. Durante i mesi di fine estate, sulla regione costiera soffia un vento umido sud-orientale conosciuto come Sharqi (che significa “orientale"). La media annua delle precipitazioni nella zona costiera è molto bassa. La regione costiera è soggetta a occasionali ma violente tempeste di polvere, che possono ridurre notevolmente la visibilità.

COSA FARE

Abu Dhabi non cessa di affascinare per la coesistenza di tradizione e modernità, dei ritmi lenti del deserto e della frenesia della metropoli, dei panorami millenari e degli edifici ultra moderni e lussuosi che svettano verso il cielo, sfidando ogni legge della fisica conosciuta.

Le attrazioni più belle ed interessanti di Abu Dhabi oltre al famoso Louvre Abu Dhabi sono la Grande Moschea dello Sceicco Zayed, la spiaggia della Corniche, l'Emirates Palace, il nuovo Qasr Al Watan ed il centro di Abu Dhabi con Hamdan Street con il Souq al mercato centrale. 

CUCINA

I cibi tipici degli Emirati Arabi non si discostano molto da quelli degli altri paesi mediorientali e quelli della cucina araba. Dubai ed Abu Dhabi hanno una vasta gamma di ristoranti, fast food, buffet con cucina che origina da ogni parte del mondo, visto la moltitudine di stranieri che visitano e risiedono questi due Emirati. La maggior parte, per non dire la quasi totalità dei ristoranti, si trova nei grandi centri commerciali e negli hotels. La cucina  è ricca di spezie (cardamomo, coriandolo, cumino, curcuma) e non si può fare a meno del couscous preparato con carne, pesce, verdure e del favoloso, leggero e morbido pane arabo (khobs), del pollo alla griglia (dajaj), degli spiedini di carne d’agnello speziato (kefta), le polpette di ceci fritte (falafel), la crema fatta con ceci macinati e ridotti in poltiglia, macerata con aglio, olio d’oliva e succo di limone (hummuss). Ricordando che nei ristoranti, se non diversamente indicato e comunque solo per stranieri, non è servito alcool, le bevande tipiche sono sempre il caffè arabo e il tè alla menta (shaina’ana’a) e l’aspro latte di cammella.

Email
Phone
Messenger
WhatsApp
Messenger
WhatsApp
Phone
Email

Ricevi la Nostra Newsletter





Specifica*

Agenzia di Viaggio
Privati

l'informativa della Privacy

Cliccando su ISCRIVITI esprimi il tuo consenso a ricevere le newsletter GO4SEA