Macedonia

Presenta un lago nascosto nel cuore dei Balcani, incastrato tra Macedonia e Albania. Lago più antico d’Europa e tra i più profondi del mondo: Ohrid, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e meraviglia della natura, è un gioiello conosciuto da pochi. E' ricco di testimonianze culturali dove si viene conquistati da una pace e una tranquillità che altrove nel resto d’Europa non si ritrova più. Sole, bellezza, arte, cultura, natura e buon cibo: la Macedonia è un posto indimenticabile che resta nel cuore dei suoi visitatori.

E' possibile raggiungere la Macedonia in aereo. L'aeroporto internazionale di Skopje offre collegamenti diretti con Milano Malpensa, Treviso e Roma. Anche l'aeroporto internazionale di Petrovec, a 17 km dalla capitale Skopje, è ben collegato dall'Italia. In alta stagione si effettuano voli charter verso il piccolo aeroporto di Ocrida. Gli aeroporti internazionali di Salonicco e Sofia possono essere considerati anch'essi come punto di arrivo. Qui è necessario noleggiare un'auto o prendere un pullman locale per la Macedonia del Nord. 

Il clima della Macedonia è prevalentemente continentale, poichè priva di sbocchi sul mare e ricca di catene montuose. Per questo gli inverni saranno molto freddi e le estati torride, ma poco umide con scarse precipitazioni. I mesi migliori per visitarla sono Maggio, Giugno e Settembre. Sono sconsigliati invece Luglio e Agosto per il caldo torrido e la forte escursione termica tra giorno e notte. Paesaggi incontaminati, ricchezza culturale e gente ospitale fanno della Macedonia la meta ideale per chi vuole prendersi una pausa dalla comune vita frenetica. Ma è ideale anche per godere di un'esperienza di viaggio emotivamente rigenerante a contatto con luoghi in cui si “riesce ad ascoltare il silenzio”.

Esperienza indimenticabile in questo luogo silenzioso e magico, è il pernottamento in uno degli hotel con vista lago nella cittadina di Ohrid.

Consigliamo l'Hotel Granit che vanta una spiaggia privata, una piscina, un ristorante e bar. Molto apprezzato dai turisti il molo privato per l'attracco di imbarcazioni che effettuano escursioni intorno al lago. Quest' hotel è utilizzato durante il nostro tour. Rappresenta la punta di diamante della programmazione Go4sea.

Ohrid: conosciuta come “Città della Luce” sorge sull'omonimo lago dal colore azzurro intenso. E' famosa per la sua indiscussa bellezza e per la produzione artigianale delle famose perle.
Baia delle Ossa: villaggio costruito su palafitte di 3.000 anni fa. Il museo sull'acqua ricostruisce la vita degli abitanti dell'epoca. Qui hanno ritrovato tracce di ossa e frammenti di ceramiche risalenti a un insediamento preistorico.
Sveti Naum: monastero in stile bizantino risalente al 905 d.C.. Immerso nella natura e affacciato sul lago di Ohrid.
Vevčani: lungo i sentieri, i ponticelli e le piccole cappelle lungo il cammino si evince lo spirito religioso di questo luogo.
Struga: la città della poesia e dei ponti. Romantica anche nella sua architettura, affacciata sulle rive del lago, è caratterizzata da vicoli che si intrecciano.
Bitola: il più importante centro economico-culturale e universitario della Macedonia. E' affascinante perdersi nei suoi vicoli tortuosi ricchi di chiese.

La cultura macedone è ricca di usanze radicate nel tempo legate soprattutto alla religione.

Vodici (detto anche Bogojavlenie) è il nome del giorno in cui Gesù Cristo è stato battezzato nel fiume Giordano. Si festeggia in due giorni differenti, 19 e 20 Gennaio. Un prete lancia un crocifisso in un fiume o lago e alcuni fedeli si tuffano per recuperarlo. Chi per primo riuscirà a prendere il crocifisso passerà un anno particolarmente fortunato.
La vendemmia di Tikveš: è organizzata fin dal 1964. Rappresenta una tradizione vinicola di queste terre,risalente all'antichità. La vendemmia, organizzata a Settembre, è un'attrazione regionale e un'esperienza unica per tutti i visitatori.
Il Carnevale: tradizioni antiche ed invocazioni alla fertilità si intrecciano alla satira politica durante il carnevale. I festeggiamenti più celebri sono quelli di Vevcani, con una spontaneità legata a riti pagani, e quelli di Strumica.

La cucina è varia e ricca di influenze dei paesi vicini. Vi sono ad esempio il Cevapčići (salsicce di carne trita) e il Borek (torte salate, le verdure ripiene e insalate alla greca).
Tavčegravče: fagioli al forno con pomodori, cipolle e peperoni, alla griglia, in salsa o imbottiti di carne e riso.
Dolmades: involtini con foglie di vite sbollentate, ripieni di riso e spezie.
Ajvar: salsa tipica della zona composta principalmente da peperoni, peperoncini, melanzane e aglio.
Rakjia: grappa prodotta dalla distillazione artigianale dell'uva. Ha gradazione alcolica molto elevata (dai 40 agli 80 gradi).
Caffè turco: caffè dalla consistenza molto densa. Viene preparato con caffè macinato, acqua bollente e spezie come il cardamomo.

INFO GENERALI

Presenta un lago nascosto nel cuore dei Balcani, incastrato tra Macedonia e Albania. Lago più antico d’Europa e tra i più profondi del mondo: Ohrid, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e meraviglia della natura, è un gioiello conosciuto da pochi. E' ricco di testimonianze culturali dove si viene conquistati da una pace e una tranquillità che altrove nel resto d’Europa non si ritrova più. Sole, bellezza, arte, cultura, natura e buon cibo: la Macedonia è un posto indimenticabile che resta nel cuore dei suoi visitatori.

COME ARRIVARE DALL'ITALIA

E' possibile raggiungere la Macedonia in aereo. L'aeroporto internazionale di Skopje offre collegamenti diretti con Milano Malpensa, Treviso e Roma. Anche l'aeroporto internazionale di Petrovec, a 17 km dalla capitale Skopje, è ben collegato dall'Italia. In alta stagione si effettuano voli charter verso il piccolo aeroporto di Ocrida. Gli aeroporti internazionali di Salonicco e Sofia possono essere considerati anch'essi come punto di arrivo. Qui è necessario noleggiare un'auto o prendere un pullman locale per la Macedonia del Nord. 

QUANDO ANDARE

Il clima della Macedonia è prevalentemente continentale, poichè priva di sbocchi sul mare e ricca di catene montuose. Per questo gli inverni saranno molto freddi e le estati torride, ma poco umide con scarse precipitazioni. I mesi migliori per visitarla sono Maggio, Giugno e Settembre. Sono sconsigliati invece Luglio e Agosto per il caldo torrido e la forte escursione termica tra giorno e notte. Paesaggi incontaminati, ricchezza culturale e gente ospitale fanno della Macedonia la meta ideale per chi vuole prendersi una pausa dalla comune vita frenetica. Ma è ideale anche per godere di un'esperienza di viaggio emotivamente rigenerante a contatto con luoghi in cui si “riesce ad ascoltare il silenzio”.

DOVE DORMIRE

Esperienza indimenticabile in questo luogo silenzioso e magico, è il pernottamento in uno degli hotel con vista lago nella cittadina di Ohrid.

Consigliamo l'Hotel Granit che vanta una spiaggia privata, una piscina, un ristorante e bar. Molto apprezzato dai turisti il molo privato per l'attracco di imbarcazioni che effettuano escursioni intorno al lago. Quest' hotel è utilizzato durante il nostro tour. Rappresenta la punta di diamante della programmazione Go4sea.

COSA VEDERE

Ohrid: conosciuta come “Città della Luce” sorge sull'omonimo lago dal colore azzurro intenso. E' famosa per la sua indiscussa bellezza e per la produzione artigianale delle famose perle.
Baia delle Ossa: villaggio costruito su palafitte di 3.000 anni fa. Il museo sull'acqua ricostruisce la vita degli abitanti dell'epoca. Qui hanno ritrovato tracce di ossa e frammenti di ceramiche risalenti a un insediamento preistorico.
Sveti Naum: monastero in stile bizantino risalente al 905 d.C.. Immerso nella natura e affacciato sul lago di Ohrid.
Vevčani: lungo i sentieri, i ponticelli e le piccole cappelle lungo il cammino si evince lo spirito religioso di questo luogo.
Struga: la città della poesia e dei ponti. Romantica anche nella sua architettura, affacciata sulle rive del lago, è caratterizzata da vicoli che si intrecciano.
Bitola: il più importante centro economico-culturale e universitario della Macedonia. E' affascinante perdersi nei suoi vicoli tortuosi ricchi di chiese.

TRADIZIONI

La cultura macedone è ricca di usanze radicate nel tempo legate soprattutto alla religione.

Vodici (detto anche Bogojavlenie) è il nome del giorno in cui Gesù Cristo è stato battezzato nel fiume Giordano. Si festeggia in due giorni differenti, 19 e 20 Gennaio. Un prete lancia un crocifisso in un fiume o lago e alcuni fedeli si tuffano per recuperarlo. Chi per primo riuscirà a prendere il crocifisso passerà un anno particolarmente fortunato.
La vendemmia di Tikveš: è organizzata fin dal 1964. Rappresenta una tradizione vinicola di queste terre,risalente all'antichità. La vendemmia, organizzata a Settembre, è un'attrazione regionale e un'esperienza unica per tutti i visitatori.
Il Carnevale: tradizioni antiche ed invocazioni alla fertilità si intrecciano alla satira politica durante il carnevale. I festeggiamenti più celebri sono quelli di Vevcani, con una spontaneità legata a riti pagani, e quelli di Strumica.

CUCINA

La cucina è varia e ricca di influenze dei paesi vicini. Vi sono ad esempio il Cevapčići (salsicce di carne trita) e il Borek (torte salate, le verdure ripiene e insalate alla greca).
Tavčegravče: fagioli al forno con pomodori, cipolle e peperoni, alla griglia, in salsa o imbottiti di carne e riso.
Dolmades: involtini con foglie di vite sbollentate, ripieni di riso e spezie.
Ajvar: salsa tipica della zona composta principalmente da peperoni, peperoncini, melanzane e aglio.
Rakjia: grappa prodotta dalla distillazione artigianale dell'uva. Ha gradazione alcolica molto elevata (dai 40 agli 80 gradi).
Caffè turco: caffè dalla consistenza molto densa. Viene preparato con caffè macinato, acqua bollente e spezie come il cardamomo.

Email
Phone
Messenger
WhatsApp
Messenger
WhatsApp
Phone
Email

Ricevi la Nostra Newsletter





Specifica*

Agenzia di Viaggio
Privati

l'informativa della Privacy

Cliccando su ISCRIVITI esprimi il tuo consenso a ricevere le newsletter GO4SEA